L'Architetto Oddini

(Credits: Accademia Urbense - Ovada)

 La Villa al tempo della sua costruzione

Concluso il periodo di permanenza in Ovada della Scià Lola, la villa ed il parco furono venduti dapprima, nel 1930, alla famiglia Scarsi di Ovada e, in seguito, furono acquisiti dalla ditta "CIELI", che gestiva la produzione e la distribuzione dell'energia elettrica in Ovada e che la adibì a sede amministrativa ed operativa. Nel 1962, a seguito della nazionalizzazione dell'energia elettrica, tutto il complesso venne trasferito in proprietà all'ENEL, che nei locali della villa ubicò gli uffici amministrativi locali. Dopo un ulteriore trasferimento in proprietÓ alla Montedison, villa e parco entrarono nella disponibilità patrimoniale del Comune di Ovada, che destinò i locali della villa come sede dell'USSL 74 e nel contempo, dopo una completa risistemazione, destinò l'area circostante a parco pubblico. Nel 1990 una parte dell'area venne utilizzata per la costruzione del nuovo Ospedale Civile. Attualmente, l'edificio ed il parco sono di proprietÓ dell' ASL-AL, che ha all'interno della villa gli uffici della Direzione Sanitaria mentre mantiene per il parco la destinazione alla fruizione pubblica.

Per saperne di pi¨:
Articolo su "Urbs" del 2003 (pdf file)